©EFFETRE fotostudio

Sentenze che si fanno sentire!

13 agosto 2019
winogrand_14
Schermata 2019-09-04 alle 08.45.02
L1030247

Dopo un lungo silenzio siamo di nuovo qui, a raccontare la storia di Alex, che questa volta ha ottenuto un risultato davvero importante!

– Che novità ci sono da raccontare questa volta?
Va tutto alla grande, è un po che no facevamo le foto del percorso… quasi mi stavo imbarazzando come le prime volte!
Di news ce ne sono parecchie: ho ottenuto la famosa relazione per poter andare avanti con le questioni burocratiche del cambio dei documenti e… udite udite!
Lo scorso 16 luglio c’è stata la sentenza del tribunale di Piacenza che ha dato l’autorizzazione al cambio dei dati anagrafici e agli interventi chirurgici necessari per il continuo del percorso.
Emozionato? moltissimo.
Ansia? moltissima!!
Ma sono stra-felice, mi sono liberato di un peso enorme e FINALMENTE SONO LEGALMENTE ALEX!

– Come è stato affrontare questa parte del percorso?
Ricordo che quando avevo tra le mani la relazione da consegnare all’avvocato per procedere con le pratiche ero in totale ansia, spaventato da quest’altro passo, da questa altra cosa nuova.
Ero perfino più spaventato di quando sono andato in Florida per la mastectomia!
L’idea che avrei cambiato i documenti ufficialmente mi metteva parecchia ansia, e anche se non so di preciso perché, mi spaventava moltissimo.
Dopo poco più di mese (si ci ho messo un po’) ho realizzato che era la strada giusta da prendere, che tutto questo continuo disagio nel dover dare spiegazioni, il continuo terrore di dover per forza essere “scoperto”, di non poter fare pratiche personalmente ma delegare sempre ogni azione ufficiale per evitare in tutti i modi di dover affrontare la cosa, doveva finire.
Dovevo essere libero di essere me stesso, di non dover sempre dare spiegazioni personali che spesso non avevo voglia di dare: doverlo fare quasi tutti i giorni é davvero snervante, sopratutto quando ti ritrovi di fronte a persone che non capiscono, non ti accettano e se provi a spiegare le tue ragioni magari se la prendono anche!

– Quindi anche questa parte del percorso, seppure meno impegnativa fisicamente, non è stata proprio semplicissima da affrontare…
Moltissimi ragazzi FtM (che ho avuto modo di conoscere o semplicemente di seguire sui social) fanno sempre vedere che tutto va alla super grande, tutto è in discesa, sono senza paure, senza ansie. Sembrano rocce inamovibli.
Sinceramente? Odio questa cosa
Perchè non è così!
La transizione non è una cosa terribile anzi, è una vera fortuna! Ma ci sono degli ostacoli non da poco e spesso ti ritrovi da solo con te stesso a farti delle domande, a doverti darti delle risposte… anche questo un percorso di transizione, ance questa fa parte della transizione.
Non ho timore di mostrarmi più o meno debole degli altri o più o meno imparanoiato: sono umano, sono me stesso.
Ma vedo moltissimi ragazzi che a causa di questa visione del super fico, cadono poi in paranoia e in ansia credendosi soli o non abbastanza “bravi”.
Bhe, non è così.
E’ normale avere paura, è normale sentirsi soli e in difficoltà durante un percorso così importante: anche quando si hanno intorno dei supporti i momenti di sconforto ci sono e fanno parte integrante della transizione stessa!

– Prossimi step?
Tra le vacanze e la golosità suprema che mi ritrovo sono sempre più grasso e la palestra non riesce a realizzare il miracolo che vorrei… ma ce la farò!
E il prossimo passo, oltre che diventare magro, sarà l’isterectomia!

L1030223

L1030224

L1030227

L1030229

L1030230

L1030234

L1030235

L1030237

L1030243

L1030247

Vuoi leggere l’articolo precedente?
–> Clicca qui!

Per chi invece volesse seguire il percorso di Alex anche attraverso i video può farlo qui, sul suo canale youtube

Share