©EFFETRE fotostudio

La wedding cake… per finire in dolcezza.

13 aprile 2018
copertina
copertina
copertina

Di tutta l’organizzazione del matrimonio, l’allestimento della confettata e la scelta della wedding cake sono sicuramente i momenti più golosi in assoluto… ma come scegliere la torta perfetta? Quella in linea con lo stile del nostro matrimonio e capace di soddisfare anche i palati più esigenti?

Ecco alcuni suggerimenti per non commettere errori :)

La tradizionale torta bassa e rotonda con panna e confetti è ormai finita nel dimenticatoio, lasciando spazio a vere e proprie sculture ricoperte di pasta di zucchero, usanza tipicamente anglosassone che ha incontrato grande favore in Italia grazie alla dilagante passione per il cake design. Se questo stile è quello che avete sempre desiderato per la vostra torta nuziale troverete un’ampia scelta per personalizzarla come più vi piace, attingendo ad ogni tipo di decorazione: merletti, tulle, gioielli, fiori e tutto quello che la vostra fantasia può suggerirvi!

Ma la torta in assoluto più conosciuta è la torta a piani. In genere i piani sono tre o cinque, solo in alcuni casi arrivano a sette, l’impasto è in pan di spagna farcito con creme di uno o più gusti (si può anche pensare ad un gusto diverso per ogni piano) e la copertura è di panna, a cui si abbinano decori nel colore simbolo del matrimonio (cascate di fiori, farfalle realizzate in pasta di zucchero, dettagli preziosi ricchi di scintillio, nastri e tutto ciò che vi piace e si addice allo stile del vostro matrimonio, senza naturalmente esagerare). In questo tipo di torta nuziale i piani possono essere disposti su delle alzatine, e dunque separati tra loro, oppure sistemati l’uno sull’altro. La torta a piani è davvero molto bella ed elegante ed è perfetta nei matrimoni vintage.

Un altro tipo di torta nuziale “classica” è la torta a cappelliera, una variante della torta a piani. È formata da tre livelli, ma a differenza della precedente, non si sviluppa in altezza, ma in superficie. La torta nuziale a cappelliera è rotonda ed ha una base molto ampia (anche un metro e mezzo, a volte) che, da sola, senza particolari strutture, sostiene i due piani sovrastanti. Può essere ricoperta di panna o pasta di zucchero e decorata con i colori del matrimonio ed è consigliatissima per i matrimoni shabby-chic.

Un’idea originale, e di sicuro effetto, è invece la Dress cake, ovvero la torta uguale all’abito indossato dalla sposa… ma se vi sembrasse leggermente eccessivo avere una mini-me sul tavolo potreste optare per qualche richiamo al vestito o al bouquet, magari con gli stessi fiori riprodotti in pasta di zucchero.

Un’altra idea, decisamente più diffusa, è la Naked cake, la torta nuda: “spogliata” dalla copertura di fondente, è caratterizzata dal pan di spagna (o dalla sfoglia) farcito, rigorosamente a più piani, e decorato con frutta fresca. Una variante è la Dirty iced cake con uno strato di crema spatolata per tutta l’altezza che dona alla torta una leggerissima trasparenza.
La naked cake classica è realizzata su più piani, ma se pensate che sia una semplice torta a piani vi state sbagliando di grosso! E’ una torta nuda, senza alcuna copertura o rivestimento, né panna, né pasta di mandorle, nè tantomeno glassa di zucchero. In questa torta il pan di spagna è in bella vista, così come gli strati di farcitura (normalmente una crema chantilly, una crema diplomatica, ma potete scegliere il gusto che più vi piace) e le decorazioni sono per lo più di frutti di bosco e fiori.
Qual è lo stile di matrimonio con il quale sta bene una naked cake?
Naturalmente il matrimonio in campagna, il matrimonio country chic e boho chic. Una variante della naked cake è non in pan di spagna, ma pasta sfoglia con crema.

Un’altra novità sempre più richiesta è la scultura in pasta di zucchero che ritrae gli sposi in un modo simpatico e divertente, tanto da strappare un sorriso agli invitati. Molte coppie scelgono anche di far montare e decorare la torta proprio davanti agli ospiti: è una trovata molto originale che incuriosisce e che rende il tutto meno formale.

Non dimentichiamo poi un’idea decisamente divertente: la torta monoporzione o torta cupcakes. Prevede tortini in miniatura, simili a dei piccoli muffin, molto semplici nelle decorazioni,che vengono disposte su strutture a più piani in maniera scenografica. Questo tipo di torta nuziale, oltre ad essere una soluzione low cost, è anche molto utile per evitare gli sprechi, semplice e pratica da servire, soprattutto quando si hanno tantissimi invitati. Se optate per questa soluzione non dovete necessariamente rinunciare al classico taglio della torta: basta creare un cupcake più grande da poggiare in cima alla piramide di mini cupcakes e da tagliare alla fine della cena o del pranzo di matrimonio. La torta monoporzione invece è un tantino più complessa perché prevede mini porzioni di torta nuziale con mini decorazioni.

Una volta deciso il tipo di torta più adatto allo stile del vostro matrimonio ci sono alcuni dettagli da tenere a mente:

1. Personalizzare. La vostra torta nuziale deve parlare di voi, quindi va bene lasciarsi ispirare dai cataloghi delle location o delle pasticcerie, va bene visionare i precedenti lavori del cake designer, va bene anche prendere spunto dalle foto di wedding cake su internet, ma attenzione a scegliere la torta per il vostro matrimonio che rispecchi voi e i vostri gusti, oltre naturalmente allo stile della cerimonia, dell’abito da sposa e della tipologia di ricevimento. Insomma, lasciatevi consigliare dagli esperti!
2. Ingredienti semplici. Optate per gusti semplici e freschi, si alla frutta d’estate e al cioccolato in inverno, mentre crema e pan di spagna, sarà senza dubbio un connubio perfetto: non dimenticate che la torta nuziale conclude comunque un pranzo o una cena sicuramente impegnativi, sicuramente i vostri invitati gradiranno la semplicità e la leggerezza!
3. Tenete conto del numero degli invitati. Se sono tanti, più che una torta con tantissimi piani, chiedete di realizzare più torte singole, oltre alla wedding cake; se invece il numero di invitati è minimo, scegliete una wedding cake di misure adeguate, per evitare inutili sprechi e se proprio vi piace la torta a piani, potete far realizzare solo un piano in pan di spagna e il resto dei piani in polistirolo decorato.
4. Dedicate un intero angolo della torta nuziale. La wedding cake è indubbiamente uno dei protagonisti del matrimonio e si merita un’intera area a lei dedicata e un ingresso scenografico. In questo, lasciatevi consigliare dalla location che ospita il ricevimento, che sicuramente saprà qual è il modo migliore per allestire l’angolo della torta nuziale. Se poi volete proprio viziare i vostri ospiti, allestite insieme alla torta anche un buffet di pasticcini, biscotti, mousse e dolci vari.
5. Attenzione alla tradizione e a rispettare il galateo della torta nuziale. È solo da poco più di mezzo secolo che la torta del matrimonio viene considerata un elemento indispensabile di un ricevimento, prima era addirittura considerata un’usanza poco raffinata. Secondo il galateo, la torta viene portata al cospetto degli sposi e degli invitati ancora intera perché possa essere ammirata. Tutti sono invitati ad assistere al taglio della torta, ecco perché è considerato scortese lasciare il ricevimento di nozze prima di questo momento. Secondo alcuni, lo sposo impugna il coltello con la mano destra e inizia il taglio, mentre la sposa poggia la sua mano destra, su quella del marito per concludere insieme. Questo simboleggerebbe il sostegno che la moglie si impegna fornire al marito. Secondo altri è il contrario, è la sposa che impugna il coltello e il marito che poggia la sua mano su quella della moglie impegnandosi a guidarla nel matrimonio.
Anche la distribuzione delle fette è controversa: la prima fetta, secondo alcuni, deve essere servita dalla moglie al marito in segno di rispetto e dedizione, secondo altri è il contrario. Tutti concordano però sulla distribuzione delle successive porzioni: la sposa deve porgere le fette di torta prima alla suocera (in questo modo sancisce il suo nuovo ruolo di padrona di casa), poi alla madre, al suocero, al padre e infine ai testimoni. I camerieri provvedono poi a servire gli invitati. Tutti sono invitati ad assaggiare la torta nuziale in segno di augurio agli sposi.

Ricordate che la torta deve essere bella, scenografica, personalizzata ma deve essere soprattutto buona: affidatevi quindi a veri esperti del settore che sapranno consigliarvi nel modo giusto, in base alla location, al vostro abito, allo stile dell’intera cerimonia dando allo stesso tempo la qualità e la garanzia di un ottimo prodotto, capace di coronare in dolcezza il vostro banchetto.

E ora… una sbirciatina ad alcune delle torte incontrate l’anno scorso!

01

02

03

04

06

11

12

13

14

15

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

32

33

34

35

36