©EFFETRE fotostudio

La bottoniera per lo sposo

11 aprile 2018
00COPERTINA
copertina
copertina

Questa volta parliamo un po’ degli sposi, che non son certo meno importanti delle loro dolci metà 😉

Come la sposa anche lui impreziosisce il suo look con una (micro, mi raccomando… MICRO!) composizione floreale che si appunta sull’abito.

Ma anche la bottoniera, proprio come il bouquet, ha una lunga storia che sembra risalire al 1800. Si dice che la regina Vittoria, nel più bel giorno della sua vita, decise di donare al principe Alberto un piccolo bouquet. Lo sposo, per ringraziarla, incise il rever della giacca creando quello che ancora oggi chiamiamo “occhiello” e inserendo all’interno il dono della sua futura moglie.

Poiché rispetto all’abito della sposa quello dello sposo è solitamente meno sfarzoso, quest’elemento decorativo è molto in voga ancora oggi, anche allo scopo di abbellirne il look.

Ovviamente, il tempo passa e le tradizioni si arricchiscono, così il galateo ha aggiunto alcune regole che è doveroso rispettare:

1) O si indossa la bottoniera o la pochette, ma mai entrambi gli elementi;

2) La bottoniera deve essere piccola e richiamare, in qualche modo, il bouquet della sposa;

3) La bottoniera deve sempre abbinarsi ai fiori scelti per il matrimonio.

4) Se lo sposo indossa la bottoniera, anche i testimoni ed i padri degli sposi dovranno indossarla. La bottoniera di questi ultimi può essere identica a quella dello sposo anche se è consigliabile differenziare quella dell’uomo più importante della giornata.
Al contrario, se lo sposo sceglie di non indossarla rinunceranno anche tutti gli altri.

E, infine, la grande domanda che viene spesso posta a noi fotografi (soprattutto in assenza di wedding planner!):
Come e dove fissare la bottoniera dello sposo?

Nel taschino, all’interno dell’occhiello, in alto o in basso… anche le modalità di fissaggio sono cambiate nel corso del tempo!
Attualmente la moda vuole che essa sia fissata sul bavero sinistro, quattro dita sotto la clavicola, con l’inclinazione della mezzeria del rever.
Tra le tecniche di fissaggio, invece, è possibile utilizzare una spilla da fioristi (che sembra anche essere la soluzione più frequente in Italia) o calamite per non rovinare l’aio lasciando il buco o, infine, degli spilli.

E ora un po’ di immagini per lasciarsi ispirare nella scelta :)

00

01

02

03

04

05

06

07

08

09

10

11

12

13

14

15

16